Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Rowling, J. K.
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2010
× Soggetto Animali mitici - Libri per ragazzi

Trovati 2 documenti.

Mostra parametri
Bestiacce!
0 0
Materiale linguistico moderno

Pace, Pino <1965-> - Sommacal, Giorgio

Bestiacce! : le incredibili avventure di Sam Colam e del professor Pico Pane / Pino Pace, Giorgio Sommacal

Torino : Giralangolo, 2010

Abstract: Strano che non ne abbiate mai sentito parlare, perché il professor Pico Pane è un grande scienziato, specialista in antropologia, archeologia, architettura, astronautica, astronomia, astrologia. solo per rimanere alla lettera a. Età di lettura: da 6 anni.

Bestiario universale del professor Revillod
0 0
Materiale linguistico moderno

Saez Castan, Javier - Saez Castan, Javier - Murugarren, Miguel

Bestiario universale del professor Revillod : mirabolante almanacco della fauna mondiale / con tavole di Javier Sáez Castán e commentarii di Miguel Murugarren

Modena : Logos, c2010

Abstract: «Attraversando terre e mari ignoti, risalendo vette sconosciute ed esplorando gli abissi più profondi, calcando strade ferrate e librandomi su palloni aerostatici, sempre ho seguito, inalterabile, una stella polare: la frase in esperanto che, orgogliosa, campeggia nell'emblema dell'Università di Bratislava, La Scienco, torco kaj grido da Homaro. Sì, la Scienza, fiaccola e guida dell'Umano genere, faro di progresso e civilizzazione, è stata il messaggio che ho bramato diffondere in quelle terre laddove abbisognava la mia missione. Possa il lettore trarre beneficio da questo lascito che dispongo per i posteri.» (Professor Revillod). Il Bestiario Universale è un grande gioco: non solo perché invita a combinare 16 illustrazioni di animali comuni come la tigre, il rinoceronte, l'elefante... e le loro descrizioni, ma anche perché propone come vere le divertenti (e spesso inventate di sana pianta) informazioni presenti nel testo, nelle illustrazioni, nell'introduzione. Con un'estetica che ricorda i manuali di zoologia sistematica del XIX secolo, questa serie di false incisioni realizzate in base alle annotazioni di naturalisti ed esploratori inserisce dettagli e nozioni che disorientano, e gioca con le convenzioni che fissano il limite tra realtà e finzione; il risultato è leggero e umoristico, ma soprattutto ludico!