Il treno dei bambini
4 2
Materiale linguistico moderno

Ardone, Viola

Il treno dei bambini

Titolo e contributi: Il treno dei bambini / Viola Ardone

Pubblicazione: Torino : Einaudi, 2019

Descrizione fisica: 233 p. ; 22 cm

ISBN: 9788806242329

Data:2019

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Classi: 853.92 NARRATIVA ITALIANA, 2000- (20)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2019
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 23 copie, di cui 22 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
Biblioteca Niguarda NIG 853.92 N ARDO T2369992 In prestito 19/04/2021
Biblioteca Oglio OGL 853.92 N ARDO T2364531 In prestito 22/03/2021
Biblioteca Harar HAR 853.92 N ARDO T2369991 In prestito 05/10/2020
Biblioteca Niguarda NIG 853.92 N ARDO T2360995 In prestito
Biblioteca Parco Sempione PAR 853.92 N ARDO T2352846 In prestito 10/05/2021
Biblioteca Villapizzone VIL 853.92 N ARDO T2364532 In prestito 07/05/2021
Biblioteca Cassina Anna CAS 853.92 N ARDO T2365767 In prestito 30/04/2021
Biblioteca Sormani GEN L 81679 T2377575 In prestito 03/05/2021
Biblioteca Quarto Oggiaro QUA 853.92 N ARDO T2371236 In prestito 21/04/2021
Biblioteca Vigentina VIG 853.92 N ARDO T2360998 In prestito
Biblioteca Accursio ACC 853.92 N ARDO T2367268 In prestito
Biblioteca Gallaratese GAL 853.92 N ARDO T2371235 In prestito 10/05/2021
Biblioteca Affori AFF 853.92 N ARDO T2378286 In prestito 14/04/2021
Biblioteca Venezia VEN 853.92 N ARDO T2360997 In prestito 30/04/2021
Biblioteca Parco Sempione PAR 853.92 N ARDO T2377439 In prestito 08/04/2021
Biblioteca Chiesa Rossa CHI 853.92 N ARDO T2378287 In prestito 16/04/2021
Biblioteca Zara ZAR 853.92 N ARDO T2360999 In prestito
Biblioteca Fra Cristoforo FRA 853.92 N ARDO T2378288 In prestito 26/04/2021
Biblioteca Baggio (sede provv. P.zza Stovani 3) BAG 853.92 N ARDO T2365766 In prestito
Biblioteca Sant'Ambrogio SAN 853.92 N ARDO T2352847 In prestito 03/05/2021
Biblioteca Sicilia SIC 853.92 N ARDO T2360996 In prestito 21/04/2021
Biblioteca Lorenteggio LOR 853.92 N ARDO T2364530 In prestito 07/05/2021
Biblioteca Dergano Bovisa DER 853.92 N ARDO T2369990 In prestito 06/05/2021
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Letto qualche mese fa. Storia vera, ne avevo sentito parlare nei racconti dei miei genitori che hanno vissuto la guerra e quindi conoscevano queste storie. Il libro è scritto molto bene. Triste ma fa anche sorridere

Questa è una delle tante storie vere che, se non raccontate, nessuno ne verrebbe mai messo a conoscenza.
Il libro è diviso in tre parti.
La prima racconta la storia di Amerigo, Tommasino e Mariuccia, del rione nel quale vivono, della povertà che li circonda e della vita di strada. E' una Napoli molto povera quella che viene raccontata, così povera che si pensa di organizzare un treno per mandare i bambini al nord dove, alcune famiglie, si prenderanno cura di loro per tutto un inverno.
La seconda parte racconta la storia di questo viaggio, dell'accoglienza e dell'integrazione di come questi bambini hanno reagito ad alcuni fatti climatici. “Fumano assai, qua sopra! Non si riesce manco a vedere la strada. Non è fumo, è nebbia, dice lei”. Ogni bambino viene accolto come un altro figlio e trattato nella stesso modo ed i bambini del sud hanno così modo di provare tutti quei sentimenti e tutte quelle agiatezze che nella loro vita al sud sono spesso mancate. Purtroppo però non tutti i bambini riescono poi a riadattarsi alla vita di tutti i giorni, fatta di fatica, di stenti, di continua lotta alla sopravvivenza. Amerigo, una volta tornato a casa, farà una scelta drastica che lo porterà lontano da quella vita.
La terza e ultima parte è un tripudio d'amore e nostalgia. Amerigo ormai adulto farà ritorno a Napoli e stenterà a riconoscerla. Il suo sarà un viaggio dei ricordi e riuscirà pure ad incontrare alcune delle persone che facevano parte della sua cerchia familiare. L' incontro poi con Tommasino è stato davvero toccante.
Finito il libro avrei voluto ricominciare a leggerlo di nuovo. E' scritto benissimo, talmente bene che ti sembra di essere anche tu assieme a tutti quei bambini sul treno.
Consigliatissimo!

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.