Il quadro nero
0 0
Risorsa locale

Dehnel, Jacek

Il quadro nero

Abstract: Francisco Goya, una leggenda vivente, una personalità esplosiva, pittore acclamato presso le corti reali di tutta Europa, ma agli occhi del suo unico figlio Javier un mostro gaudente, un egoista che vive solo per l'arte, incapace di dare amore a chi lo circonda. Tre diverse voci, intrecciate tra loro, narrano in questo romanzo gli ultimi anni di vita del grande pittore spagnolo, fuggito in esilio a Bordeaux con la sua ultima amante, Leocadia e la figlia di lei, Rosario. Ascoltiamo così Francisco, Javier e Mariano - padre, figlio e nipote - uniti e separati dall'arte e da sentimenti confusi d'affetto, di rabbia, di rivalità. Francisco a Bordeaux dipinge e soffre per l'assenza di Javier, che da Madrid lancia le sue accuse contro un padre colpevole di aver sempre represso le sue passioni, di averlo costretto a un matrimonio non voluto, di aver forse, addirittura, insidiato sua moglie, fino a farlo dubitare della paternità di Mariano, che dal canto suo idolatra il nonno. Nemmeno la morte di Francisco riesce a spezzare questo claustrofobico e inquietante microcosmo. E su tutto aleggiano, terribili e bellissime, le "Pitture nere"della Quinta del Sordo - tra le quali spicca quel Saturno che divora i suoi figli che molto può spiegare di un rapporto impossibile - e che sono oggetto di una incredibile, sconvolgente rivelazione finale che è un colpo di scena degno di un thriller.


Titolo e contributi: Il quadro nero

Pubblicazione: Salani Editore, 24/04/2013

EAN: 9788862569859

Data:24-04-2013

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: PDF/EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 24-04-2013

Francisco Goya, una leggenda vivente, una personalità esplosiva, pittore acclamato presso le corti reali di tutta Europa, ma agli occhi del suo unico figlio Javier un mostro gaudente, un egoista che vive solo per l'arte, incapace di dare amore a chi lo circonda. Tre diverse voci, intrecciate tra loro, narrano in questo romanzo gli ultimi anni di vita del grande pittore spagnolo, fuggito in esilio a Bordeaux con la sua ultima amante, Leocadia e la figlia di lei, Rosario. Ascoltiamo così Francisco, Javier e Mariano - padre, figlio e nipote - uniti e separati dall'arte e da sentimenti confusi d'affetto, di rabbia, di rivalità. Francisco a Bordeaux dipinge e soffre per l'assenza di Javier, che da Madrid lancia le sue accuse contro un padre colpevole di aver sempre represso le sue passioni, di averlo costretto a un matrimonio non voluto, di aver forse, addirittura, insidiato sua moglie, fino a farlo dubitare della paternità di Mariano, che dal canto suo idolatra il nonno. Nemmeno la morte di Francisco riesce a spezzare questo claustrofobico e inquietante microcosmo. E su tutto aleggiano, terribili e bellissime, le "Pitture nere"della Quinta del Sordo - tra le quali spicca quel Saturno che divora i suoi figli che molto può spiegare di un rapporto impossibile - e che sono oggetto di una incredibile, sconvolgente rivelazione finale che è un colpo di scena degno di un thriller.

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.