Quando le cattedrali erano bianche
Materiale linguistico moderno

Le_Corbusier

Quando le cattedrali erano bianche

Abstract: Con questo famoso libro, scritto negli anni Trenta, Le Corbusier riscopre l'America e inventa un genere letterario, a metà strada fra il manifesto, il saggio e il racconto. Quando le cattedrali erano bianche è un originale reportage di viaggio negli USA, al centro del quale si snoda il confronto fra la civiltà europea e quella statunitense, che alla luce delle vicende di questi ultimi tempi, per la frequente contrapposizione politica tra vecchio e nuovo continente, risulta quanto mai attuale. Lo sguardo di Le Corbusier non è rivolto solo al mondo dell'architettura, anche se essa, per il maestro, costituisce una pietra di paragone, un messaggio sociale, una profezia capace d'interpretare le speranze di rinnovamento di un'intera civiltà.


Titolo e contributi: Quando le cattedrali erano bianche : viaggio nel paese dei timidi / Le Corbusier ; testo corredato di 45 schizzi originali dell'autore

Pubblicazione: Milano : Marinotti, °2003!

Descrizione fisica: XII, 339 p. : ill. ; 21 cm

Serie: Vita delle forme ; 1

ISBN: 88-8273-046-8

Data:2003

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: Vita delle forme ; 1
Nota:
  • Trad. di Irene Alessi.

Nomi: (Autore)

Soggetti:

Classi: 720 720.92 917.3 GEOGRAFIA. STATI UNITI (21) 917.304917 (21)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2003
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: saggi

Sono presenti 1 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Barcode Stato Prestabilità Rientra
Sormani GEN.L.35237 640695 In deposito Prestabile
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.