Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Multilingua
× Risorse Catalogo
Includi: tutti i seguenti filtri
× Livello Monografie

Trovati 46638 documenti.

Professione travel blogger e travel influencer. Trasforma la tua passione per i viaggi in lavoro
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Petroni, Andrea

Professione travel blogger e travel influencer. Trasforma la tua passione per i viaggi in lavoro

Dario Flaccovio Editore, 25/07/2022

Abstract: Sei un appassionato di viaggi e vuoi dare una svolta alla tua vita provando a trasformare la tua passione in un lavoro? Questa è la guida che fa per te!Da come trasformare un account Instagram e TikTok da amatoriale a professionale e diventare un vero influencer, passando per l'apertura di un blog con tutte le regole di scrittura e i consigli per posizionare gli articoli nella prima pagina di Google, fino ai metodi per rendere remunerativi il tuo blog e i tuoi canali social, il tutto condito da preziosi approfondimenti di esperti di web marketing.Troverai anche tanti consigli utili per scattare foto accattivanti, per realizzare video che bucheranno lo schermo, per mettere in piedi sponsorizzazioni vincenti, per proporre al meglio collaborazioni a hotel, aziende ed enti del turismo, e tante dritte per viaggiare di più spendendo il meno possibile.In questa terza edizione ho aggiunto tanti consigli pratici per diventare un travel influencer su Instagram e su TikTok, tutto ovviamente da me testato con successo. Le aziende e i brand troveranno un capitolo dedicato interamente a come collaborare con un travel influencer, evitando spiacevoli sorprese.

Otto vite italiane
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Galli Della Loggia, Ernesto

Otto vite italiane

Marsilio, 14/06/2022

Abstract: In un passato ormai lontano donne e uomini straordinari si sono impegnati per far valere idee e sogni nei luoghi in cui stavano prendendo forma tempi nuovi. Rileggendone le vite Ernesto Galli della Loggia riporta alla luce figure ed episodi decisivi e trascurati della nostra storia. Come nel caso dei fratelli Bandiera e di don Tazzoli, sottratti alla "naftalina del patriottismo convenzionale" per ripercorrere quel Risorgimento nascosto "poco o nulla liberale e tanto meno democratico". Conseguenze del risveglio politico furono la volontà e la capacità di agire sulla scena del mondo, animando istituzioni quali il Metropolitan Museum di New York, il cui primo direttore divenne l'avventuriero Luigi Palma di Cesnola. Una formidabile passione ideale spinse Anna Kuliscioff, giunta dalla Russia, "a farsi italiana e fin milanese", tenendo a battesimo il socialismo nostrano. La fiamma libertaria ardeva anche in Andrea Caffi, bohémien per vocazione, tra i pochi intellettuali italiani davvero "cosmopoliti", la cui fama fu oscurata da quella di altre figure coeve. E ancora, Pietro Quaroni, ambasciatore alle prese con l'Impero britannico dopo l'armistizio, sospeso tra la vecchia diplomazia e una classe politica inesperta con in mano le sorti dell'Italia considerata ormai sotto l'egida degli anglo-americani. L'ambiguità del Novecento fa da sfondo a quell'itinerario di emancipazione che fu l'esistenza di Edda Ciano, consegnata al destino amaro degli sconfitti dopo che l'ascesa del fascismo l'aveva resa libera senza pagare alcun prezzo; un percorso opposto a quello di Filomena Nitti, la cui vicenda rispecchia uno dei drammi più dolorosi dell'antifascismo liberale. Italiani non comuni, su cui vale la pena interrogarci, perché "posare lo sguardo su queste vite e queste morti serve forse a risospingerci verso il futuro".

La possessione di Mr Cave
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Haig, Matt - Novarese, Paola

La possessione di Mr Cave

Edizioni e/o, 09/02/2022

Abstract: Uno dei primi romanzi (2008) che hanno reso famoso il grande scrittore inglese."Un libro travolgente". The Guardian"Agghiacciante, mozzafiato, spezza il cuore". The New York Times"Un devastante ritratto dell'inarrestabile autodistruzione di un uomo". The Times"Un romanzo lucido, ammaliante, che prova a sondare la condizione umana". Literary ReviewTerence Cave ha già affrontato diverse tragedie nella vita: il suicidio della madre e la morte della moglie nello spaventoso incidente in cui ha perso la vita anche il figlio adolescente, Reuben. La figlia superstite, Bryony, è sempre stata la cocca di casa e Terence quindi si rende conto che il suo dovere è quello di proteggerla dalle forze avverse del mondo, a qualsiasi costo. Ma quando comincia a seguire i movimenti della figlia, prostrata per queste perdite, imponendole una serie di regole molto rigide, il suo amore per Bryony diventa una forza possessiva e distruttiva.

Traduzioni in cerca di un originale. La Bibbia e i suoi traduttori
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Arduini, Stefano

Traduzioni in cerca di un originale. La Bibbia e i suoi traduttori

Jaca Book, 17/02/2022

Abstract: Questo libro rilegge uno degli episodi più straordinari della storia culturale fra Oriente e Occidente, la traduzione greca della Bibbia, la leggenda che l'ha narrata e le riscritture di questa. Una storia lunga molti secoli che ha attraversato con ostinazione culture, epoche storiche e mondi di-versi e che ha segnato, a partire dal Vicino Oriente antico, il destino dell'Occidente. Battaglie culturali, ideologiche, filologiche, linguistiche ne hanno costituito la trama, nel tentativo di dare for-ma a un libro molteplice e ibrido e proprio per questo così simile a noi, così vicino alla nostra dif-ferenza originaria. L'autore ci parla di originali che non si trovano ma che forse non è necessario trovare. Di traduzioni che valgono come fonti e di fonti che sono contradittorie. Racconta come proprio la Bibbia, il grande codice della letteratura occidentale, sia vissuta per migliaia di anni attraverso le sue riscritture, come abbia avuto molteplici redazioni e diversi autori, diversi canoni, diversi originali. Come se il suo messaggio più profondo fosse che la verità non è immobile ma di-venta vera solo nel momento in cui tocca la realtà di coloro che hanno reso le parole qualcosa di concreto, interpretandole, traducendole, comunicandole e vivendole.

Parliamo dello stesso Dio? Raimon Panikkar dialoga con il rabbino Pinchas Lapide
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Panikkar, Raimon - Lapide, Pinchas - Kenntemich, Anton

Parliamo dello stesso Dio? Raimon Panikkar dialoga con il rabbino Pinchas Lapide

Jaca Book, 02/01/2022

Abstract: Raimon Panikkar conversa con il rabbino Pinchas Lapide, entrambi intervistati da Anton Kenntemich. Un'opera in grado di sconvolgere quello che i cristiani pensano degli ebrei e quello che gli ebrei pensano dei cristiani, e che evidenzia il rischio possibile di una riduzione sia del cristianesimo sia dell'ebraismo. Come sempre hanno ripetuto Raimon Panikkar e Julien Ries, non c'è dialogo che non porti un guadagno reciproco. In questo senso sono qui affrontate tematiche fondamentali quali l'idolatria, l'esperienza dell'aperto, della libertà, dell'infinito, dell'indescrivibile. Parole dentro le quali è annidato un mistero inesprimibile, che conduce in unità la diversità delle culture.

Immagini e testimonianze dall'esilio
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Rella, Franco

Immagini e testimonianze dall'esilio

Jaca Book, 17/02/2022

Abstract: Oggi siamo testimoni di migrazioni di massa che portano milioni di individui a spostarsi in terra straniera, poveri, senza conoscere la lingua del paese in cui forse approderanno, respinti o drammaticamente, talvolta tragicamente, emarginati e dunque di fatto esiliati. Ma l'esilio è anche "la figura di uno stato esistenziale o mentale" o addirittura metafisico come ha scritto un esule, il poeta Iosif Brodskij. È una esperienza estrema che tocca anche ognuno di noi che in qualche istante della nostra vita abbiamo provato l'esperienza di essere proiettati in una terra straniera, in una terra di esilio in cui pareva di aver perduto la possibilità di comunicare ad altri la nostra condizione, la nostra solitudine. È cercando di definire questa dimensione, che questo libro, che ha la struttura di un'indagine e di una narrazione, cerca di attraversare alcuni territori, soprattutto letterari e artistici, che sono profondamente segnati dall'esilio. Con Baudelaire, Kafka, Montale, Melville compiamo così un viaggio lungo i confini e dentro terre di esilio fino a riportarci su quella frontiera in cui incontriamo di nuovo l'esilio dei dannati della terra, con una nuova consapevolezza che emerge anche dalle immagini e dalle testimonianze dell'esilio che abbiamo via via incontrato.

(2000-2001)
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Derrida, Jacques - Dalmasso, Gianfranco - Facioni, Silvano

(2000-2001)

Jaca Book, 02/01/2022

Abstract: Nel secondo dei due anni di seminario dedicati da Jacques Derrida alla pena di morte, analisi e ricerche si dilatano fino a raggiungere il cuore di domande solo in apparenza distanti dalla pena capitale: cosa significa pensare il "vivente"? E il sangue, il "concetto" di sangue? Sarà mai possibile una "storia del sangue"? E poi ancora: cosa vuol dire "amar vivere"? Protagonisti di questo interminabile dibattito che incrocia necessariamente la questione della giustizia saranno Kant e Hegel, interrogati anche a partire dalle posizioni assunte nei confronti della tradizione della "legge del taglione" a cui vengono consacrate pagine di rara profondità. Ma il discorso non si ferma qui e, sembra all'insegna dello scavo dei moventi del suo stesso costituirsi, convoca imperativamente Freud (e il suo allievo Reik) per interrogare la trasformazione del diritto criminale operata dalla psicoanalisi. In queste lezioni che contribuiscono a tratteggiare ‒ senza chiudere nessun confine ‒ l'interminabile storia del "delitto" e del "castigo" che vertebra la società degli uomini, Derrida non concede tregua all'incalzare di questioni che si raccolgono nella domanda che attraversa e rilancia altrimenti tutte le altre: cos'è un desiderio?

I draghi, il gigante, le donne
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Moore, Wayétu - Lo Porto, Tiziana

I draghi, il gigante, le donne

Edizioni e/o, 13/01/2022

Abstract: Agli occhi della piccola Tutu – cinque anni – la guerra civile in Liberia appare come una favola. Per tre settimane la bambina fugge e si nasconde dai ribelli (i draghi), assieme alla nonna, due sorelle e il padre (il "Gigante" che la protegge). I cadaveri lungo la strada sono persone "che dormono", le fa credere il padre aiutandola così a superare l'orrore. Le donne del titolo sono la mamma e una giovane miliziana ribelle, che faranno l'impossibile per cercare di salvare Tutu e la sua famiglia. Così un'atroce storia di guerra si trasforma in una favola dove convivono mostri ed eroi, cattivi e fate buone.Questo libro ha avuto un grande successo negli Stati Uniti, dove è stato incluso tra i migliori libri del 2020 dal New York Times, da Time Magazine e da Publishers Weekly.Il fascino della scrittura di Wayétu Moore sta nell'intreccio tra il crudo realismo con cui vengono narrate le guerre africane e la fantasia e lo sguardo ingenuo della bambina protagonista che racconta i drammatici eventi.La piccola Tutu sente uscire dalle nuvole la voce della mamma assente da anni, pensa che sia una di quelle voci delle persone morte che – le ha spiegato la nonna – vivono nelle nuvole e da lì ci parlano. In realtà la mamma non è morta. Vive e studia a New York con una borsa alla Columbia University. Ogni domenica telefona e le manda le videocassette di Tutti insieme appassionatamente e Il mago di Oz, dove la bambina vede per la prima volta delle persone bianche. "Perché sono così?" chiede al padre, "sembrano malati". Un giorno però scoppia la guerra civile e Wayétu è costretta a fuggire con la famiglia e a nascondersi nei boschi. Le strade sono coperte di cadaveri. "Cosa fanno per terra?" chiede la bambina. "Dormono" risponde il padre, che lei immagina come un Gigante buono, capace di difenderli da ogni violenza. Soprattutto dai "Draghi", che sono in realtà i ribelli che li inseguono per ucciderli. La fuga attraverso la guerra feroce, il pericoloso tentativo di attraversare la frontiera con l'aiuto della madre e di una giovane ribelle, l'arrivo negli Stati Uniti, l'esperienza difficile dell'integrazione in Texas sono narrati come una fiaba che aiuta il lettore a superare l'orrore e a disegnare un senso, e quindi una speranza, nel mezzo dell'assurdo.

Emozioni al lavoro
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Puggelli, Francesca Romana

Emozioni al lavoro

IlSole24Ore, 14/01/2022

Abstract: A ogni figura professionale è richiesta una estesa capacità di gestione delle proprie emozioni: il venditore deve essere sempre entusiasta; i membri di un team, disponibili e collaborativi; i manager, decisi e volitivi e così via. Nonostante si cerchi spesso di confinare l'emotività nell'ambito privato, enfatizzando la necessità di un approccio prettamente razionale nel campo lavorativo, in realtà l'esperienza lavorativa è estremamente densa di emozioni e occorre imparare a mediare con chi ci sta accanto posizioni che non sono mai solo razionali. Oggi questo è più che mai rilevante: la pandemia ha cambiato gli scenari emotivi nella nostra vita e nel mondo del lavoro, mettendoci di fronte a nuove sfide che richiedono competenze specifiche e una modalità innovativa di gestione delle emozioni.Questa guida insegna a comunicare e controllare le proprie emozioni, con una specifica attenzione alla complessa situazione lavorativa. Con schede critiche, questionari, test per migliorare la vostra attitudine.Per Eraclito "l'unica costante nella vita è il cambiamento":e la pandemia ha completamente cambiato la nostra vita e, di conseguenza, il mondo del lavoro, mettendoci di fronte a nuove sfide che richiedono competenze specifiche e una modalità innovativa di gestione delle emozioni,perché siamo creature emozionali sia dentro che fuori dall'ufficio.

Mille sospiri
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Karistiani, Ioanna - De Rosa, Maurizio

Mille sospiri

Edizioni e/o, 19/01/2022

Abstract: Il nuovo romanzo della grande narratrice delle isole greche.Estate del 2015. Il romanzo si apre con la protagonista, Pighì Vojagis, che si trova sull'isola di Siros per riconoscere quello che è probabilmente il cadavere del marito, Stelios, scomparso un paio di mesi prima da Kukutsi, un'altra isola dove Pighì e lui vivevano. Il riconoscimento è un evento doloroso, e ancora più doloroso il rientro della donna con il cadavere a Kukutsi, sorta di corteo funebre attraverso il Mar Egeo. Nel corso del viaggio di ritorno i primi dubbi cominciano ad assalire Pighì: il cadavere scoperto a Siros era davvero quello del marito? Stelios era morto per cause accidentali, scivolato da una scogliera a picco di Kukutsi, come tutto induceva a credere, o si era tolto la vita? Quanto c'entrava la morte di Stelios con la morte della diciassettenne Nina, avvenuta esattamente quarant'anni prima presso la stessa scogliera dell'isola, che aveva visto coinvolti, oltre a Stelios, anche i suoi due migliori amici dell'epoca? E in che misura quella vecchia storia, riportata alla memoria dalla morte di Stelios, era stata determinante nella vita successiva di Pighì e del defunto marito, una coppia che in vita non si era mai abbandonata davvero alla passione e che soltanto dopo la morte di Stelios sembra ritrovare una paradossale, inconcepibile armonia?

Perché il re degli elfi odiava le storie
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Black, Holly

Perché il re degli elfi odiava le storie

Mondadori, 11/01/2022

Abstract: Prima di essere un principe crudele o un re malvagio, Cardan è stato un bambino e poi un ragazzo con un cuore di pietra. Attraverso le pagine di questo libro si getterà luce sulla vita drammatica dell'enigmatico Sommo Re del Regno degli Elfi. Si ricorderanno momenti fondamentali della sua storia, che in certi casi suoneranno familiari ai lettori della trilogia "The Folk of the Air", raccontati tutti dal punto di vista di Cardan.Ci sarà spazio per una storia d'amore che fa battere il cuore, per avventure spericolate, ma anche per lo humour, ingredienti di una saga che ha incantato i lettori di ogni dove. Ad arricchire il tutto, poi, le sontuose illustrazioni a colori di Rovina Cai, che rendono questo libro un oggetto prezioso da collezionare, che piacerà agli appassionati dei romanzi della serie, ma anche ai nuovi lettori.

Giocatori d'azzardo. Storia di Enzo Paroli, l'antifascista che salvò il giornalista d Mussolini
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cusenza, Virman

Giocatori d'azzardo. Storia di Enzo Paroli, l'antifascista che salvò il giornalista d Mussolini

Mondadori, 11/01/2022

Abstract: Brescia, novembre 1945. L'avvocato Enzo Paroli, socialista e antifascista, incontra nell'affollato carcere di Canton Mombello il detenuto Telesio Interlandi, accusato di "collaborazionismo" con l'invasore nazista. Interlandi non è un giornalista qualunque, per l'intero Ventennio è stato il ventriloquo di Mussolini. E lo ha seguito anche a Salò. Stanco, provato, è terrorizzato all'idea di affrontare in un'aula di tribunale la responsabilità di essere stato uno dei simboli del regime: il direttore del quotidiano oltranzista "Il Tevere" e della "Difesa della razza", la rivista fondata nel 1938 allo scopo di condurre la campagna antisemita e spianare la strada alle leggi razziali.Paroli è incerto, consapevole del rischio e dell'azzardo che comporta assumere la difesa di un fascista nient'affatto pentito, di un giornalista che sul razzismo ha costruito la propria fortuna non soltanto economica, di un intellettuale "scomodo", spesso inviso ai gerarchi del partito ma sempre protetto e generosamente finanziato da Mussolini. Eppure, alla fine, Paroli accetta la missione. Anzi, approfittando dell'inspiegabile quanto rocambolesca scarcerazione del prigioniero, decide di nasconderlo insieme alla sua famiglia nella propria abitazione per oltre otto mesi, fino all'archiviazione del caso.Che cosa spinge uno stimato avvocato a mettere a repentaglio la propria carriera per sottrarre un latitante alla giustizia? Che cosa vede in quell'uomo braccato dalle sue stesse colpe? Uno sconfitto, certo, un vinto che si è ritrovato dalla parte sbagliata della Storia, ma che proprio per questo merita di essere difeso, e magari salvato dalle raffiche di mitra di qualche improvvisato giustiziere. Ispirato da un sentimento di pietas, il gesto di Paroli è un atto di umanità, di solidarietà che scardina le linee divisorie, le cortine di ferro e i muri, anche se nulla ha a che fare con il perdono.Molti anni dopo, la vicenda finirà per catturare l'interesse di Leonardo Sciascia che alla "fraternità umana" di Paroli e al suo gesto "eroico" voleva dedicare un libro. Ancora oggi, in un Paese che non ha fatto fino in fondo i conti con la propria storia, la figura di questo avvocato merita di essere sottratta all'oblio.

Come foglie al vento
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Calimani, Riccardo

Come foglie al vento

Mondadori, 11/01/2022

Abstract: Lo struggente racconto di un nonno ai nipotini è l'occasione per ripercorrere i giorni drammatici delle persecuzioni contro gli ebrei veneziani, in una testimonianza in cui il ricordo personale si alterna ai documenti e agli avvenimenti pubblici dell'epoca, e che restituisce non solo la storia di quegli anni, ma anche il senso di straniamento e incredulità delle vittime della Shoah.Proprio come le foglie al vento, anche le donne e gli uomini evocati nel racconto sono travolti da una forza superiore, violenta, incomprensibile, e da un orrore inimmaginabile. Molte cose, infatti, fino alla fine della Seconda guerra mondiale, non si sono sapute, e anche quello che si sapeva era troppo terribile per essere creduto, e chi ha vissuto in quegli anni ha preso coscienza di quella tragica realtà a poco a poco, tra incertezze e contraddizioni.Riccardo Calimani, uno dei massimi studiosi ed esperti di Venezia e della storia degli ebrei italiani, fonde in questo libro la dimensione privata con quella storica, e dà vita così a una affascinante memoria famigliare e nello stesso tempo a una ricostruzione rigorosa e densa degli anni più terribili del Ventesimo secolo.

Le verità di Miracle Creek
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Kim, Angie

Le verità di Miracle Creek

Mondadori, 11/01/2022

Abstract: Pak e Young Yoo, immigrati dalla Corea del Sud, non desiderano altro che un futuro migliore per la figlia adolescente, Mary. Insieme gestiscono una camera iperbarica, avanguardia sperimentale per la cura di alcune patologie, tra cui l'autismo e l'infertilità, e a Miracle Creek, piccola cittadina della Virginia in cui vivono, sono un faro di speranza per molte famiglie. La sera di un martedì di agosto, però, il macchinario esplode causando la morte di due persone. Sin dai primi sopralluoghi è chiaro che non si tratta di un incidente ma di un atto intenzionale. Chi ha appiccato l'incendio? La madre di uno dei piccoli pazienti, che, dopo aver detto di non sentirsi bene, è stata vista fumare al torrente? O gli stessi coniugi Yoo, decisi a incassare una grossa somma dall'assicurazione? O una delle manifestanti, secondo cui l'utilizzo della camera iperbarica è estremamente pericoloso? Miracle Creek è sconvolta. Il processo dura quattro interminabili giorni e porta alla sbarra cinque famiglie, mettendo a nudo le fragilità degli imputati, dell'accusa e dei testimoni. In un effetto domino di segreti e disvelamenti, l'eccellente scrittura di Angie Kim ci restituisce la complessità dei rapporti umani, tra il desiderio di protezione dei propri cari e la voglia di giustizia. Vincitore del Premio Edgar 2020 per il miglior esordio, Le verità di Miracle Creek mostra quanto sia sottile la linea che separa la verità dalla menzogna, investendo i lettori di un compito non facile: decidere dove tracciare il confine.

Tandem
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Barbal, Maria

Tandem

astoria, 13/01/2022

Abstract: Vincitore del prestigioso premio catalano Josep Pla 2021È possibile cambiare il corso della propria vita quando si è già vissuto molto? Le seconde occasioni possono presentarsi anche in età avanzata?Armand, vedovo, da quando è andato in pensione fatica a riempire la propria giornata ed è in costante lotta con i fantasmi del passato che lo hanno allontanato dal figlio, trasferitosi ormai da anni all'estero.Elena è un'ex insegnante a cui mancano il lavoro e il contatto con i bambini. Vive con il marito Ramir, intellettuale e poeta, in una routine ormai stanca.Armand ed Elena si incontrano a un corso di yoga e cominciano a frequentarsi con la cautela e la diffidenza portate dall'età. Stanno bene insieme, non si pongono obiettivi, non vogliono dimostrare niente, ma nemmeno negarsi nuove chance.Maria Barbal ci regala una storia apparentemente breve e asciutta, ma frasi, dialoghi ed episodi essenziali agiscono come tessere di un mosaico che, unendosi, compongono l'illustrazione più vasta di un nuovo percorso di vita, da esplorare in due, uniti. Perché solo pedalando insieme, come su un tandem, si può provare a raggiungere una nuova felicità.

Materiali per la vita. Le incredibili storie dei biomateriali che riparano il nostro corpo
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bellucci, Devis

Materiali per la vita. Le incredibili storie dei biomateriali che riparano il nostro corpo

Bollati Boringhieri, 20/01/2022

Abstract: La scienza dei materiali è una disciplina affascinante e misteriosa. Capire di cosa sono fatte le sostanze che ci circondano, quale sia la loro struttura chimico-fisica e la tecnologia che le produce è un'avventura appassionante. Esiste poi un'intera classe di materiali del tutto speciale: sono quelli che inseriamo nei nostri corpi per vivere meglio. In alcuni casi, proprio per poter continuare a vivere. Li chiamiamo biomateriali e hanno una storia peculiare, fatta di ricerche pionieristiche e visionarie, di svolte scientifiche inaspettate, esperimenti eroici e, in più di un caso, di sfacciata fortuna. I nostri tessuti, normalmente, non amano i corpi estranei, ma i biomateriali aggirano le difese dell'organismo ed è proprio a loro che è dedicato questo libro.Con uno stile avvincente e grande competenza, Materiali per la vita racconta le vicende di queste sostanze, i protagonisti che le hanno studiate e il travagliato percorso che infine ne ha consacrato l'uso. Scopriremo perché il titanio è così straordinario, di cosa è fatta l'amalgama che ripara i nostri denti, che uso facciamo del silicone, del collagene e dell'acido ialuronico e che legame c'è tra un coraggioso pilota della Royal Air Force della seconda guerra mondiale e i cristallini artificiali che oggi donano la vista a tante persone che altrimenti l'avrebbero perduta. Scopriremo anche i segreti degli stent coronarici e la struttura delle leghe a memoria di forma, per giungere all'ultima frontiera dei biomateriali: le tecnologie al servizio dell'ingegneria tissutale, capace di rigenerare i tessuti malati dove e quando serve.Forse non siamo ancora dei cyborg, metà umani e metà artificiali, ma certamente negli ultimi decenni stiamo diventando creature sempre più ibride proprio grazie ai biomateriali, che in maniera crescente ci stanno garantendo un'esistenza più sana, più lunga e migliore.

Baruch Spinoza. Il marrano ebreo di Amsterdam
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Calimani, Riccardo

Baruch Spinoza. Il marrano ebreo di Amsterdam

Bollati Boringhieri, 13/01/2022

Abstract: Dopo aver raccontato la Vienna ebraica a cavallo tra Otto e Novecento, con le sue esuberanti personalità del mondo intellettuale e artistico, e il complesso e tragico rapporto tra il mondo ebraico e la Germania, Riccardo Calimani si concentra sulla figura intellettuale di Baruch Spinoza e sulla città che ne ha ospitato, non senza contraddizioni, la parabola intellettuale.Ha solo ventiquattro anni Spinoza quando subisce il più severo decreto di espulsione mai pronunciato dalla Santa Assemblea a nome della comunità ebraica della città. Ma quale fu la sua colpa? Cattive opinioni? Orrende eresie? Abominevoli idee?Una risposta univoca e soddisfacente non c'è. Probabilmente il giovane Spinoza aveva toccato un nervo scoperto di natura politica e gli ebrei di Amsterdam erano molto sensibili al clima di accese tensioni politiche di contrasti teologici che dominavano la vita in Olanda.Riccardo Calimani ci restituisce il contesto storico e sociale e l'esuberanza intellettuale dell'epoca, con freschezza e entusiasmo, coinvolgendo il lettore pagina dopo pagina.

Ragione e sentimento. Noble
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Archer, Catherine

Ragione e sentimento. Noble

HarperCollins Italia, 03/01/2022

Abstract: Noble 2Inghilterra, XIX secoloRimasta orfana, Mary, la giovane e bella figlia del vicario di Carlisle, deve lasciare la casa in cui è cresciuta per cercarsi un posto di lavoro come domestica e si trova a vivere i giorni più bui della sua vita. Ma l'incontro con Ian Sinclair, affascinante libertino, sembra realizzare tutti i suoi sogni: alto, bello e attraente, il giovane gentiluomo la turba, l'attrae, la conquista. Lei però è la semplice figlia di un curato di campagna: sarà in grado di conquistare l'amore di uno degli scapoli più corteggiati della buona società?

Il libro di ricette di Alice. Storia di un crimine nazista
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Urbach, Karina

Il libro di ricette di Alice. Storia di un crimine nazista

Mondadori, 18/01/2022

Abstract: Vienna, anni Venti: Alice Urbach è la figlia di una facoltosa famiglia ebraica, con una irrefrenabile passione per la cucina che né suo padre né un matrimonio imposto riescono ad arginare. Gli anni tra il primo e il secondo conflitto mondiale sono un momento di risveglio e liberazione per le donne austriache, che iniziano a frequentare i caffè fino ad allora riservati agli uomini e organizzano le proprie serate in società: grazie al suo enorme talento comunicativo, Alice si inserisce alla perfezione in questo clima effervescente, diventando in breve la ristoratrice di Vienna per eccellenza. I suoi corsi di cucina insegnano a preparare antipasti, piatti di carne e pasticceria, offrendo ricette veloci e moderne che strizzano l'occhio alle donne lavoratrici. Il suo libro di ricette So kocht man in Wien! ("Così si cucina a Vienna!"), pubblicato alla fine del 1935, diventa in breve tempo la bibbia della cucina viennese: un compendio culinario di una capitale austriaca cosmopolita, con un tocco femminista e un'attenzione particolare alle esigenze della moderna economia domestica. Da quel momento in poi, però, le cose peggiorano rapidamente anche per la sua famiglia: a causa delle persecuzioni naziste, Alice è costretta a fuggire prima in Inghilterra e poi negli Stati Uniti. È solo molti anni dopo che, in una libreria viennese, ritrova il suo libro di ricette. Con enorme sorpresa, però, il nome in copertina non è più il suo, bensì quello di Rudolf Rösch: autore a lei sconosciuto, probabilmente mai esistito, ma che rispetta alla perfezione i canoni ariani.Grazie alla brillante e documentata ricostruzione di sua nipote Karina Urbach, stimata storica tedesca, questo libro narra la vicenda inedita di una donna straordinaria, testimone di un'epoca di splendore e grandezza, e vittima di un capitolo poco noto nella storia dei crimini nazisti, quello dell'arianizzazione di opere di autori ebrei. Un racconto di resistenza e riscatto, una preziosa lezione su come sopravvivere alla violenza con dignità e orgoglio.

Amici e innamorati. I Pemberton
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Alward, Donna

Amici e innamorati. I Pemberton

HarperCollins Italia, 14/01/2022

Abstract: I Pemberton 4È arrivato il momento, per gli eredi Pemberton, di rivendicare il proprio ruolo all'interno dell'impero di famiglia e nei cuori delle donne di cui sono innamorati.La gemmologa Sophie Waltham e il magnate Christophe Gemain hanno sempre condiviso una chimica molto speciale, pur essendo soltanto amici. Così, quando Sophie ha bisogno di aiuto per sfuggire alle pressioni del suo ex, Christophe non ci pensa due volte e si offre di fingersi il suo fidanzato. Ma quando il bacio fasullo che si scambiano durante l'annuncio ufficiale li porta a trascorrere una notte di passione, entrambi sono costretti a chiedersi: è possibile che il vero amore sia sempre stato lì a portata di mano?