Includi: tutti i seguenti filtri
× Risorse Catalogo
× Materiale A stampa

Trovati 970962 documenti.

Prosperità inclusiva
0 0
Materiale linguistico moderno

Zamagni, Stefano

Prosperità inclusiva : saggi di economia civile / Stefano Zamagni

Roma : Studium, 2021

Non ti sento ma ti ascolto
0 0
Materiale linguistico moderno

Mottinelli, Mauro

Non ti sento ma ti ascolto : vita, casini e miracoli di uno psicologo sordo / Mauro Mottinelli

Roma : Armando, ©2023

Van Der Goes
0 0
Materiale linguistico moderno

Pescio, Claudio

Van Der Goes / Claudio Pescio

Firenze : Giunti, 2022

Fa parte di: Art e dossier

Storia di Milano
0 0
Materiale linguistico moderno

De Bernardi, Carla

Storia di Milano : guida per curiosi e ficcanaso / Carla De Bernardi ; [prefazione di Giangiacomo Schiavi]

Milano : Jaca book, 2022

Eldorado
0 0
Materiale linguistico moderno

Schalken, Tobias

Eldorado / Tobias Tycho Schalken ; traduzione di Laura Pignatti

Roma : Coconino Press : Fandango, 2022

La buca
0 0
Materiale linguistico moderno

Oyamada, Hiroko

La buca / Hiroko Oyamada ; traduzione dal giapponese di Gianluca Coci

Vicenza : Neri Pozza, 2022

La costruzione dell'identità
0 0
Materiale linguistico moderno

Oliverio Ferraris, Anna

La costruzione dell'identità / Anna Oliverio Ferraris

Torino : Bollati Boringhieri, 2022

Abstract: L'identità è un compito impegnativo. Anzitutto perché, ogni volta che si cerca di definirne le componenti, ci si imbatte in qualcosa di analogo a quando un biologo osserva una cellula al microscopio: appena, manovrando l'obiettivo, riesce a mettere a fuoco una struttura, deve rinunciare a vederne altre, che man mano si sfocano e indietreggiano per poi svanire del tutto. Ma soprattutto perché oggi, in un mondo mutevole e liberato dai ruoli assegnati dalla tradizione, dalla famiglia e dall'assetto sociale, l'individuo sperimenta una fatica nuova nel realizzare la propria identità in maniera autentica e senza perdere sé stesso. Sfuggente e polimorfa, l'«identità» si vuole da un lato permanente e stabile, nonostante tutte le trasformazioni, le influenze e gli scossoni cui è sottoposta. Ma dall'altro è irriducibilmente (e fecondamente) porosa, permeabile alle sollecitazioni dell'Altro. Che tenti di radicarsi nella famiglia, nella comunità sociale o politica, nel corpo, nel genere, nella sessualità o nei vasti territori dischiusi dal mondo virtuale, l'identità si configura al contempo come ricerca di una continuità sicura in cui riconoscersi e come esplorazione e superamento di confini percepiti di volta in volta come obsoleti, vincolanti, malfermi. Forte di moltissima esperienza clinica e di competenze teoriche che ha continuato ad aggiornare nel tempo, Anna Oliverio Ferraris ci racconta in questo libro questa sfida difficile e decisiva. Cercando di mostrarci le ragioni e gli argomenti di una verità preziosa: che la costruzione dell'identità è simile alla costruzione della memoria, con cui va di pari passo. Un impegno che dura tutta la vita.

La gioia di essere egoisti
0 0
Materiale linguistico moderno

Elman, Michelle

La gioia di essere egoisti : [Perché stabilire dei confini ti salverà la vita] / Michelle Elman ; Traduzione di Ilaria Katerinov

Milano : Sperling & Kupfer : Mondadori Libri, 2022

La Sicilia degli dei
0 0
Materiale linguistico moderno

Guidorizzi, Giulio - Romani, Silvia

La Sicilia degli dei : una guida mitologica / Giulio Guidorizzi, Silvia Romani ; illustrazioni di Michele Tranquillini

Milano : Raffaello Cortina, 2022

Abstract: Sulla Sicilia, sin da tempi antichissimi, si sono riversate ondate di civiltà. Ma i Greci vi hanno lasciato un carattere indelebile, che fa parte della natura profonda di questa terra. Gli dèi non se ne sono mai andati dall'isola. Nelle campagne assolate nel cuore dell'estate, per le strade aggrappate ai pennacchi di roccia delle montagne siciliane si può ancora sentire Eracle chiamare le sue mandrie e Ulisse ridere del Ciclope. Nel tramonto di Agrigento, di Selinunte, di Segesta abitano ancora le processioni in onore degli dèi. Quando il giorno chiama la notte, nei teatri di Siracusa e di Taormina, il racconto del mito, nella rappresentazione delle tragedie, ritrova la voce potente che dovette avere nel V secolo a.C., in Grecia e nell'Occidente greco. Terra rifugio di dèi e di eroi, di ninfe e di filosofi, di mostri e di re, la Sicilia è l'incarnazione di quello straniamento magico e felice che tanto piaceva ai Greci. È la stranizza di un mezzogiorno d'estate, con i cortili risuonanti di voci e qualche buona storia da ascoltare e da raccontare.

La nostra vita nella savana
0 0
Materiale linguistico moderno

Dominici, Gaia

La nostra vita nella savana / Gaia Dominici

[Novara] ; Milano : De Agostini, 2022

Abstract: Gaia ha già diverse vite alle spalle. Nata a Bogotà e adottata a pochi mesi da una famiglia italiana, è cresciuta a Genova, animata dal costante desiderio di muoversi, viaggiare, esplorare. Per conoscere nuovi luoghi e persone, o forse per trovare un posto da chiamare "casa" nel senso più pieno del termine, un'identità in cui riconoscersi fino in fondo. Oppure, più semplicemente, per andare alla ricerca di quella felicità che tutti noi rincorriamo. È il lavoro di fotoreporter a portare Gaia in Kenya, dove ha l'occasione di avventurarsi nell'entroterra ed entrare in contatto con il popolo maasai: loro la accolgono con calore e le assegnano un nuovo nome, Naramatisho, che in lingua maa significa "persona che si occupa degli altri e su cui gli altri possono contare"; lei si accosta alle loro antichissime tradizioni con mente e cuore aperti, senza preconcetti. Soprattutto, Gaia conosce Ntoyiai, un giovane guerriero. La loro immediata sintonia, che supera anche la barriera linguistica, cresce fino a diventare un amore travolgente. Fino a che punto, però, è giusto seguire l'istinto, quando la ragione sembra suggerire tutt'altra strada? Gli ostacoli da superare non mancano, compresa una malattia degenerativa, che costringe Gaia a rientrare in Italia per sottoporsi a un delicato intervento chirurgico. Ma ormai il suo posto è nella savana, con Ntoyiai: è lì che può essere veramente felice. Gaia torna, e questa volta è per sempre. È l'inizio di una nuova vita, in cui due mondi apparentemente distanti si fondono e generano qualcosa di meraviglioso: una famiglia straordinaria e normalissima al tempo stesso. La nostra vita nella savana è la storia di Gaia, ma è anche un inno alla libertà, al coraggio di accogliere il dolore e trasformarlo in amore, alla capacità di andare oltre le apparenze e vedere l'essenziale.

Invenzioni per diventare grandi
0 0
Materiale linguistico moderno

Gelder, Job : van

Invenzioni per diventare grandi / [testo e illustrazioni di ] Job van Gelder ; traduzione di Laura Pignatti

Milano : Terre di mezzo, 2022

Il rammendo
0 0
Materiale linguistico moderno

Isol

Il rammendo / Isol ; traduzione di Mirta Cimmino

Modena : Logos, ©2022

Una notte allo zoo
0 0
Materiale linguistico moderno

Kerr, Judith

Una notte allo zoo / Judith Kerr ; [traduzione: Laura Bernaschi]

Busto Arsizio : Nomos, 2022

Lo spazio tra i fili d'erba
0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrada, Maria José - Lopez, Andrés <illustratore>

Lo spazio tra i fili d'erba : consigli per incontrare una poesia / Maria Josè Ferrada, Andrés Lopez

Berlino : RAUM Italic, 2022

Abstract: Questo libro invita il lettore a soffermarsi sulla poesia che lo circonda. Mettere una parola in un vaso o conservare le foglie che cadono dagli alberi per farne un libro sono alcune delle idee proposte dagli autori, convinti che la poesia sia un modo di guardare e sperimentare il mondo.

Le ceneri di Atene
0 0
Materiale linguistico moderno

Iggulden, Conn

Le ceneri di Atene / Conn Iggulden ; traduzione di Elena Cantoni

Milano : Piemme, 2022

Abstract: Temistocle accarezzò la spada nel fodero, e si rassicurò sentendone il peso. Adesso non c'era che una cosa da fare: sconfiggere il nemico, per riportare il mondo all'ordine iniziale. Ma nulla, nemmeno il coraggio di un grande eroe, può invertire il corso della storia. 480 a.C. Serse, re di Persia, contempla soddisfatto le rovine di Atene. La città leggendaria, culla della democrazia, è stata sconfitta. Gli ateniesi stessi hanno abbandonato le loro case, e sono fuggiti in preda al panico. Eppure, le città greche non sono ancora piegate. Sotto la guida di Temistocle, le polis, capitanate da Atene e Sparta, si preparano a combattere. La loro sfida è sul mare: si scontreranno nell'epica battaglia di Salamina, l'evento che cambierà le sorti delle guerre persiane, della Grecia antica e, forse, della storia stessa del mondo. Da un lato Temistocle ed Euribiade, dall'altro Serse: non è solo lo scontro tra due eserciti, ma tra due mondi. È la libertà contro la tirannia, la civiltà contro la barbarie. Ma è davvero possibile invertire il corso della storia? È davvero possibile fermare la sua inesorabile avanzata? A volte, la grandezza di pochi eroi non basta a sovvertire le forze più grandi che muovono il mondo. E a far tornare indietro il tempo. Dopo i persiani, dopo Salamina, nulla sarà mai più come prima.

Il regno di vetro
0 0
Materiale linguistico moderno

Osborne, Lawrence

Il regno di vetro / Lawrence Osborne ; traduzione di Mariagrazia Gini

Milano : Adelphi, 2022

Abstract: Sarah è in fuga dagli Stati Uniti. Con sé ha un malloppo di 200.000 dollari che scottano. Sbarcata a Bangkok, si sistema in un fantomatico complesso residenziale, il Kingdom, quattro torri di ventuno piani, ciascuna collegata alle altre per mezzo di passaggi chiusi da porte di vetro che solo la chiave di sicurezza in possesso di ogni residente può aprire. Ma dietro un vetro, specchio delle nostre paranoie, si è sempre sotto stretta sorveglianza - e il rifugio può rivelarsi una prigione. Fuori tira aria di sommossa: anche il regime che domina il paese è di vetro. In quello spazio chiuso, di un lusso e un edonismo avvelenati, la protagonista farà conoscenza con tre altre donne: una cilena che prepara manicaretti, un'inglese con uno strano marito e una domestica più strana ancora, e una specie di prostituta eurasiatica d'alto bordo. Siamo tra i farang, gli stranieri viziati e viziosi, malvisti dalla popolazione locale e da sempre sottoposti all'impietosa indagine radiologica dell'autore, che con questi elementi miscela un cocktail torbido e insinuante. Si procede così, con tutti i sensi tesi e un po' alterati, nei meandri infidi e pieni di pericoli del Regno, fino alle ultime pagine dove Osborne, erede accreditato di Graham Greene, sfodera a sorpresa un finale degno di Ballard. E il lettore, che credeva di avere a che fare col più classico dei thriller esotici, si trova immerso con sgomento in una imprevedibile ghost-story.

Fluidoteca
0 0
Materiale linguistico moderno

Paramo, Berta

Fluidoteca / Berta Páramo ; traduzione di Maura Romeo

Faenza : Quinto Quarto, 2022

La zuppa Lepron
0 0
Materiale linguistico moderno

Zoboli, Giovanna - Di_Giorgio, Mariachiara

La zuppa Lepron / di Giovanna Zoboli ; illustrazioni Mariachiara Di Giorgio

Milano : Topipittori, ©2022

Un anno a Fleurville
0 0
Materiale linguistico moderno

Sala, Felicita

Un anno a Fleurville : ricette dai balconi, dai tetti e dai giardini / Felicita Sala

Milano : Rizzoli, 2022

Abstract: A Fleurville frutta e verdura si coltivano ovunque: su balconi e terrazze, nelle vie e nelle piazze, sui tetti, nei giardini. Perché tutti sanno che oltre a essere divertenti da curare e buone da mangiare, sono piante meravigliose da guardare. E nelle cucine di ogni casa si trasformano i prodotti dell'orto in piatti deliziosi. Prova a farlo anche tu, grazie alle dodici ricette che trovi qui, dolci e salate, preparate soltanto con frutta e verdura di stagione. Sono le ricette migliori della città, una per ogni mese dell'anno. Età di lettura: da 4 anni.

Il bosco dei ragazzi senza colore
0 0
Materiale linguistico moderno

Halpin, Samuel J.

Il bosco dei ragazzi senza colore / Samuel J. Halpin ; illustrazioni di Hanna Peck ; traduzione di Claudia Valentini

Milano : Terre di Mezzo, 2022

Abstract: Quando la dodicenne Poppy si trasferisce della nonna materna, nella campagna inglese, non immagina certo che quella tranquilla cittadina di provincia nasconda più di un segreto: da anni scompaiono dei ragazzini, che ritornano ingrigiti e apatici, e si vocifera che nel bosco vivano delle strane creature. Insieme al nuovo amico Erasmus, che tutti a scuola evitano perché troppo strambo, Poppy inizia a indagare. Indizio dopo indizio i due scoprono che le sparizioni sono tutte collegate e che qualcuno li tiene d'occhio e vuole eliminarli... Età di lettura: da 9 anni.