Biblioteca Villapizzone

“Quanto largo e benigno si dimostri talora il cielo collocando, anzi per meglio dire, riponendo et accumulando in una persona sola le infinite ricchezze delle ampie grazie o tesori suoi, e tutti que' rari doni che fra lungo spazio di tempo suol compartire a molti individui, chiaramente poté vedersi nel non meno eccellente che grazioso Rafael Sanzio da Urbino...” 
Giorgio Vasari, Le Vite de' più eccellenti architetti, pittori, et scultori italiani, Rafael da Urbino.

Il 6 aprile del 1520 Raffaello, a soli 37 anni, morì, lasciando una Roma addolorata e attonita e un'eredità pittorica che non ebbe quasi uguali fino alla metà dell'Ottocento. In attesa di poter ammirare nuovamente dal vivo i suoi quadri esposti nelle celebrazioni del cinquecentenario dalla sua scomparsa, ecco una selezione di risorse della rete e, ogni settimana, un approfondimento su uno dei suoi capolavori:

UN'IDEA SU RAFFAELLO:

Un portale, un museo virtuale con i suoi capolavori, una voce enciclopedica, un documentario e una podcast radio sulla sua bottega e mestiere per raccontare la vita e le metamorfosi di un genio gentile:

L'OPERA DELLA SETTIMANA

Vedi tutti

Letture per quando le biblioteche riapriranno