Forum » Recensioni

Non ci avrete mai
3 1
Fatihi, Chaimaa

Non ci avrete mai

Milano : Rizzoli, 2016

Abstract: Da Parigi a Bruxelles, i terroristi, inneggiando ad Allah, hanno seminato morte e paura negli ultimi mesi, ma qual è la reazione dei tanti musulmani che vivono oggi in Europa? A risponderci in questo libro è la voce, fermissima e dolce, di Chaimaa Fatihi, una ragazza di 23 anni, nata in Marocco e cresciuta in provincia di Mantova, studentessa di Legge. Cittadina italiana di seconda generazione, musulmana, fiera di essere parte integrante della nostra società nonostante abbia spesso dovuto fare i conti con i pregiudizi contro la religione islamica. La stessa ragazza che, all'indomani della strage al Bataclan, ha scritto una lettera aperta ai terroristi che è stata ripresa in prima pagina da la Repubblica e poi da diverse altre testate. Ebbene, verso i terroristi, i musulmani come Chaimaa provano orrore e si sentono in prima linea per combatterli, unendosi in un formidabile esercito di coraggio e non violenza. Chi uccide non è un vero fedele dell'Islam - una religione basata sui valori della pace e della gentilezza -, ma un efferato criminale. Leggendo la storia di Chaimaa, scopriamo come abbia raggiunto l'obiettivo dell'integrazione senza rinnegare la propria cultura d'origine e, allo stesso tempo, capiamo quanto in comune ci sia fra lei e una sua coetanea di famiglia da sempre italiana.

205 Visite, 1 Messaggi
Utente 10581
505 posts

Difficile fare la recensione di questo libro. Chaimaa è una ragazza di seconda generazione. Marocchia di origine ma italiana di fatto. Sì perchè le ci sono voluti più di dieci anni per riuscire ad ottenere la cittadinanza italiana. In questo libro spiega in modo molto chiaro cosa significa essere figlia di seconda generazione. Sentire la mancanza del paese di origine da una parte ed integrarsi con quello di accoglienza dall'altra. Il suo è un lungo percorso fatto di tante domande, tanti dubbi, tanti punti interrogativi, volti a capire il senso della sua esistenza.
Come poi non condividere questo suo pensiero: " E' indispensabile essere uniti nel ripudio assoluto del jihadismo e del terrorismo islamico contemporanei, chiedendo a tutti, musulmani inclusi, di far propria una incondizionata e radicale riprovazione. Questo, più o meno, era il monito che ci veniva da tante parti. Ma questa richiesta di provare "riprovazione" e di dissociarsi da "loro" è assurda e priva di ogni senso. Non sento in Italia nessuno che chieda agli italiani di condannare i delitti di mafia, ad esempio. Oppure, un caso di femminicidio implica forse che tutti gli esseri i sesso maschile vengano guardati con sospetto? E' ovvio che questo accada. E' scontato che gli italiani, di qualsiasi fede e stato sociale, condannino i delitti di chichessia, nessuno si permetterebbe di chiederglielo. Invece per noi musulmani è diverso: a noi viene chiesto." I capitoli seguono uno dietro l'altro ed altri temi vengono affrontati, come per esempio quello del velo, visto come una libera scelta e non come spesso si pensi ad una imposizione. Parla degli anni della scuola, delle amicizie, della visita alla Mecca e di tanto altro ancora. Per tutto il libro si respira aria di conoscenza e condivisione reciproca unica soluzione per imparare a convivere meglio. La strada da fare è ancora tanta, ma sono più che certa che la forza di questa ragazza sarà difficile da fermare. Da questo libro emerge una generazione totalmente diversa da quella dell'immaginario collettivo. Purtroppo i fatti di cronaca di questi giorni cozzano con il messaggio di fiducia e di speranza che traspare dal libro, soprattutto in un momento storico dove si preferisce ghettizzare le persone piuttosto che integrarle. Si preferisce costruire muri invece che abbatterli. Si preferisce bloccare invece che accogliere. Ecco finchè anche noi non iniziamo quel percorso di conoscenza reciproca non solo verso persone di culture diverse, ma anche di religione diversa, dubito fortemente che si possa convivere tutti assieme in maniera pacifica.

  • «
  • 1
  • »

1780 Messaggi in 1615 Discussioni di 140 utenti

Attualmente online: Ci sono 35 utenti online