Forum » Recensioni

Uomini e topi
4 1
Steinbeck, John <1902-1968>

Uomini e topi

Milano : Bompiani, 2016

Abstract: Pensato per un pubblico - i braccianti della California - che non sapeva né leggere né scrivere, Uomini e topi (1937) è un breve romanzo, ricco di dialoghi, che, nelle intenzioni di Steinbeck, avrebbe dovuto essere in seguito adattato, come difatti avvenne, per il teatro e per il cinema. Protagonisti, due lavoratori stagionali, George Milton, e l'inseparabile Lennie Little, un gigante con il cuore e la mente di un bambino, che il destino e la malizia degli uomini sospingono verso una fine straziante. Il ritratto di un'America stretta dalla sua peggiore crisi economica nella drammatica rappresentazione di un maestro.

15 Visite, 1 Messaggi
Utente 35548
40 posts

Teneramente drammatico

Steinbeck mi ha nuovamente sorpreso con i suoi personaggi e un dramma che sfiora la tenerezza. Un autore capace di creare personalità diverse ogni volta, adattandole alle esigenze della storia; o forse è proprio quest'ultima a essere piegata dal peso dei protagonisti. Sta di fatto che ancora una volta è riuscito a farmi essere vicino a loro, tra semplici gioie e tristi realtà.
La confidenza, con Steinbeck, comincia dalle prime righe.

  • «
  • 1
  • »

1120 Messaggi in 1010 Discussioni di 97 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online